Fattori che influenzano lo stato della risorsa
Torna su

ENERGIA

Le fonti rinnovabili possono essere utilizzate sia per la produzione di energia elettrica che termica sia per la distribuzione ma prevalentemente per autoconsumo. Negli anni si sono susseguiti diversi tipi di incentivi per valorizzare questi tipi di impianto.

L’energia è un elemento centrale per quasi tutte le sfide e le opportunità più importanti che il mondo si trova oggi ad affrontare. Che sia per lavoro, sicurezza, cambiamento climatico, produzione alimentare o aumento dei redditi, l’accesso e l’utilizzo efficiente dell’energia è essenziale.

L’argomento Energia rientra in tre Obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile sottoscritta nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.

Obiettivo 4  Fornire un'educazione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento per tutti

 Target  4.a.1     Edifici dotati di accorgimenti per ridurre i consumi energetici
7 Assicurare a tutti l'accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

Target  7.2.1 Consumi di energia elettrica coperti da fonti rinnovabili (in percentuale del consumo interno lordo di energia elettrica)

Target 7.2.1 Quota di energia da fonti rinnovabili (escluso settore trasporti) sui consumi totali finali di energia

Target 7.2.1 Consumi di energia coperti da fonti rinnovabili (in percentuale del consumo finale lordo di energia)

Target 7.3.1 Intensità energetica
12 Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo

Target 12.c.1  Sussidi alle fonti fossili per unità di PIL

Indicatori dell’obiettivo 7 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile 

Nell'ambito dell'Obiettivo 7: Assicurare a tutti l'accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni è stato popolato l'indicatore 7.2.1 Quota di energia da fonti rinnovabili utilizzando i dati del GSE (figura 1). Nella figura 2 è riportato l'indicatore Consumi di energia elettrica coperti da fonti rinnovabili. Si rileva un aumento del consumo di energia da fonti rinnovabili tra gli anni 2011-2015. Si osserva che il Piemonte ha una quota maggiore di energia da fonti rinnovabili sul consumo finale di energia lorda rispetto all’Italia. L’ultimo dato disponibile riguarda il 2016, il dato del Piemonte è 18,6%, se si escludono i trasporti questa quota scende al 17,8%.

Figura 1
Indicatore 7.2.1 - Quota di energia da fonti rinnovabili sul consumo finale lordo di energia 

Fonte: GSE - Gestore Servizi Energetici

Figura 2
Indicatore 7.2.1 - Quota di energia da fonti rinnovabili (escluso settore trasporti) sui consumi totali finali di energia

Fonte: GSE- Gestore Servizi Energetici

Figura 3
Indicatore 7.2.1 - Consumi di energia elettrica coperti da fonti rinnovabili (in percentuale del consumo interno lordo di energia elettrica)

Fonte: Terna Spa
Nella figura 3 viene riportata l’intensità energetica misurata in termini di energia primaria e PIL. Per il Piemonte l’ultimo dato disponibile (2015) è 101,8 tep/milioni di euro, superiore al dato nazionale. Ciò significa che si consuma più energia a parità di PIL. In linea di principio questo indicatore è legato alla composizione delle attività industriali e/o di servizio, il Piemonte ha una componente maggiormente energivora, ad esempio l’industria.

Figura 4
Indicatore 7.3.1 - Intensità energetica misurata in termini di energia primaria e PIL

Fonte: Elaborazione Istat su dati Eurostat; Enea

Obiettivi previsti dal DM 11 marzo 2012 (Decreto Burden sharing)

Ai fini del monitoraggio e della verifica del raggiungimento, da parte di ciascuna Regione e Provincia autonoma, degli obiettivi di consumo finale lordo di energia coperta da fonti rinnovabili, di cui all'articolo 5 del decreto 15 marzo 2012, il Gse calcola, su base annuale, il valore dei consumi regionali di energia da fonti rinnovabili, nonché dalla frazione rinnovabile e non rinnovabile dei rifiuti, articolati nei singoli componenti che concorrono alla determinazione degli obiettivi regionali mentre l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) calcola, su base annuale, il valore dei consumi regionali da fonti non rinnovabili articolati nei singoli componenti che concorrono alla determinazione degli obiettivi regionali.

Il Dm Sviluppo economico 11 maggio 2015 ha definito la metodologia da applicare per rilevare i dati necessari a misurare il raggiungimento degli obiettivi regionali in materia di fonti rinnovabili di energia - Burden sharing. Come si rileva dalla tabella 1 e dalla figura 5, gli obiettivi al 2020 sono già stati ampiamente superati.

Tabella 1
Obiettivi previsti dal DM 11 marzo 2012 per il Piemonte (decreto burden sharing)

 Anno

 

consumi finali lordi di energia da fonti rinnovabili (CFL FER)

Consumi finali lordi di energia (CFL)

Consumi finali lordi di energia da FER / Consumi finali lordi di energia

Obiettivi DM 15 marzo 2012 (decreto Burden sharing)

ktep

ktep

%

%

2012

1.653,3

10.303,4

16,0

11,1

2013

1.846,2

10.709,2

17,2

 

2014

1.824,9

10.191,3

17,9

11,5

2015

1.887,6

10.605,2

17,8

 

2016

1.942,8

10.927,7

17,8

12,2

2018

 

 

 

13,4

2020

 

 

 

15,1

Fonte: GSE

Figura 5
Confronto dati e obiettivi Piemonte - anni 2012-2020

Fonte: GSE

Figura 6
Confronto Italia Piemonte - anni 2012-2016

Fonte: GSE

Produzione di energia elettrica

La produzione lorda di energia elettrica in Piemonte nel 2017 è stata pari a 29.798,7 GWh, quella netta (ossia al netto dei fabbisogni per i servizi ausiliari della produzione) è stata di 29.042,1 GWh. Rispetto al 2016 l’aumento è stato di circa 14%.

Tabella 2
Produzione di energia elettrica in Piemonte - anno 2017

Descrizione dato

Operatori del mercato elettrico

Autoriduttori

Totale

Produzione lorda idroelettrica

6.480,8

105,5

6.586,2

Produzione lorda termoelettrica tradizionale

18.717,3

2.656,2

21.373,5

Produzione lorda geotermoelettrica

 

 

 

Produzione lorda eolica

27,4

 

27,4

Produzione lorda fotovoltaica

1.811,7

 

1.811,7

Totale Produzione lorda

27.037,0

2.761,7

29.798,7

Servizi ausiliari della Produzione

676,4

80,2

756,6

Produzione netta idroelettrica

6.386,1

103,6

6.489,6

Produzione netta termoelettrica tradizionale

18.161,9

2.577,9

20.739,8

Produzione netta geotermoelettrica

 

 

 

Produzione netta eolica

26,7

 

26,7

Produzione netta fotovoltaica

1.785,9

 

1.785,9

Totale Produzione netta

26.360,6

2.681,5

29.042,1

Energia destinata ai pompaggi

717,7

 

717,7

Produzione destinata al consumo

25.642,9

2.681,5

28.324,4

Cessioni degli Autoproduttori agli Operatori

283,9

-283,9

 

Saldo import/export con l'estero

12.529,1

 

12.529,1

Saldo con le altre regioni

-14.940,8

 

-14.940,8

Domanda

23.515,1

2.397,6

25.912,7

Perdite

1.337,5

16,6

1.354,1

Consumi Autoconsumo

827,5

2.355,6

3.183,1

Consumi Mercato libero

18.376,9

25,5

18.402,4

Consumi Mercato tutelato

2.973,1

 

2.973,1

Totale Consumi

22.177,6

2.381,0

24.558,6

Fonte: Terna

La produzione di energia elettrica è garantita dagli impianti riportati nella tabella 3.

Tabella 3
Impianti per la produzione di energia elettrica in Piemonte al 31.12.2017

Tipologia impianti

Operatori del mercato elettrico

Autoriduttori

Totale

Impianti idroelettrici (n)

895

11

906

Impianti idroelettrici Potenza efficiente lorda (MW)

3.777,9

25,7

3.803,6

Impianti idroelettrici Potenza efficiente netta (MW)

4.217,9

505,3

4.723,2

Impianti idroelettrici Potenza efficiente netta (MW)

3.715,1

24,7

3.739,9

Impianti idroelettrici Producibilità media annua (GWh)

9.115,2

136,3

9.251,5

 

 

 

 

Impianti termoelettrici (n)

453,0

117,0

570,0

Impianti termoelettrici Sezioni (n)

521,0

178,0

699,0

Impianti termoelettrici Potenza efficiente lorda (MW)

4.330,6

520,4

4.851,0

 

 

 

 

Impianti eolici (n)

17

 

17

Impianti eolici Potenza efficiente lorda (MW)

18,8

 

18,8

 

 

 

 

Impianti fotovoltaici (n)

54.204

 

54.204

Impianti fotovoltaici Potenza efficiente lorda (MW)

1.571,6

 

1.571,6

 

 

 

 

Produzione lorda bioenergie

 

 

1.856,1

Totale produzione lorda rinnovabile

 

 

9.716,9

Produzione lorda idroelettrica (solo rinnovabile, no pompaggi)

 

 

6.021,7

Fonte: Terna

Produzione di energia da fonti rinnovabili e teleriscaldamento

​Il sistema informativo geografico Atlaimpianti raccoglie i principali dati sugli impianti di produzione di energia elettrica e termica, con particolare riferimento a quelli che ricevono incentivi dal GSE (Gestore dei servizi energetici).

Attualmente sono censiti gli impianti che sono stati incentivati attraverso questi programmi:
  • CE - Conto Energia
  • GRIN - Ex CV
  • FER E - Incentivo FER elettriche no FTV
  • RICOGE - Riconoscimento Cogenerazione
  • RID - Ritiro Dedicato
  • SSP - Scambio sul Posto
  • TO (IAFR) - Tariffa Omnicomprensiva

Tabella 4
Impianti incentivati in Piemonte al 17/05/2019

Province

CE - Conto Energia

GRIN - Ex CV

FER E - Incentivo FER elettriche no FTV

RICOGE - Riconoscimento cogenerazione

RID - Ritiro Dedicato

SSP - Scambio sul posto

TO (IAFR) - Tariffa Onnicomprensiva

Totale

N° impianti 

AL

3.824

56

33

2

494

4.346

50

8.805

AT

2.944

6

10

1

310

3.139

4

6.414

BI

1.776

27

3

3

190

2.127

19

4.145

CN

9.208

179

102

7

2.318

8.921

100

20.835

NO

3.312

40

21

2

236

4.493

33

8.137

TO

13.139

173

87

6

1.367

15.504

94

30.370

VB

801

79

41

2

141

1.051

36

2.151

VC

1.756

38

12

2

222

2.102

24

4.156

Totale

36.760

598

309

25

5.278

41.683

360

85.013

Potenza contrattualizzata (kW)

AL

224.948

60.912

8.272

1.688

205.055

39.247

39.521

579.643

AT

73.222

3.847

3.108

842

49.447

27.295

2.429

160.191

BI

78.040

33.172

414

139

70.008

20.760

13.520

216.052

CN

487.235

350.247

28.254

1.186

604.442

96.780

51.492

1.619.636

NO

78.621

31.219

8.074

175

67.152

38.041

23.297

246.579

TO

336.017

808.222

39.123

428.190

347.180

124.317

61.136

2.144.185

VB

12.620

348.973

18.414

408

132.570

9.059

27.445

549.488

VC

71.631

48.979

2.303

1.330

69.646

19.256

24.099

237.244

Totale

1.362.335

1.685.571

107.962

433.958

1.545.500

374.755

242.938

5.753.019

Totale impianti - anno 2018

Totale

37.813

724

221

46

5.387

39.242

391

83.824

Variazione su 2017

-2,8%

-17,4%

39,8%

-45,7%

-2,0%

6,2%

-7,9%

1,4%

Potenza contrattualizzata (kW)  - anno 2018

Totale

1.399.274

3.872.253

47.862

330.629

1.519.191

355.458

263.223

7.787.891

Variazione su 2017

-2,6%

-56,5%

125,6%

31,3%

1,7%

5,4%

-7,7%

-26,1%

Fonte: GSE – ATLAIMPIANTI, elaborazioni Arpa Piemonte
Rispetto al dato estratto nel 2018 l'incentivo FER elettriche no FTV ha evidenziato un aumento della potenza contrattualizzata del 125%, mentre gli ex certificati verdi GRIN hanno subito una flessione del 56%. Il numero di impianti di cogenerazione è diminuito del 46%.

Impianti di produzione di energia elettrica

Nella tabella 5 sono riportati gli impianti di produzione di energia elettrica incentivati dal GSE o che usufruiscono dei servizi di ritiro dell’energia prodotta.
Gli stessi sono divisi per fonte distinguendo tra: eolica, solare, geotermica, bioenergie, idraulica e non rinnovabile “NO FER”.

Tabella 5
Impianti per la produzione di energia elettrica in Piemonte al 17/05/2019

N° impianti

AL

AT

BI

CN

NO

TO

VB

VC

Piemonte

Biogas

40

7

5

75

19

50

 

13

209

Biomasse liquide

6

 

5

5

1

10

2

2

31

Biomasse solide

7

4

2

24

3

13

1

3

57

Eolica

3

 

 

3

 

7

 

 

13

Idraulica

44

5

27

212

51

226

144

37

746

No Fer

9

4

10

30

3

40

5

5

106

Rifiuti

1

 

 

 

 

1

1

 

3

Solare

5.508

4.056

2.658

12.146

5.292

19.372

1.251

2.607

52.890

TOTALE

5.618

4.076

2.707

12.495

5.369

19.719

1.404

2.667

54.055

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potenza nominale (kW)

AL

AT

BI

CN

NO

TO

VB

VC

Piemonte

Biogas

40.927

3.212

2.872

32.865

12.132

56.630

 

11.309

159.947

Biomasse liquide

6.049

 

5.649

5.199

840

30.169

1.415

2.835

52.156

Biomasse solide

3.411

1.158

3.284

16.447

1.829

32.213

196

16.570

75.108

Eolica

25

 

 

18.520

 

250

 

 

18.795

Idraulica

34.971

6.682

25.228

220.723

37.303

811.592

531.319

35.371

1.703.189

No Fer

4.973

2.236

6.654

93.600

325

2.427.201

1.453

3.243

2.539.684

Rifiuti

1.000

 

 

 

 

128.000

4.000

 

133.000

Solare

237.469

80.684

84.801

509.297

90.251

383.315

15.259

77.266

1.478.344

TOTALE

328.824

93.972

128.488

896.651

142.680

3.869.370

553.643

146.594

6.160.222

Fonte: GSE – ATLAIMPIANTI, elaborazioni Arpa Piemonte

Impianti di produzione di energia termica

Nella tabella 6 vengono riportati gli impianti di produzione di calore incentivati da GSE suddivisi in base all'alimentazione o al tipo di generatore: Biomasse, Pompe di calore, Solare termico e Generatori a condensazione.

Tabella 6
Impianti per la produzione dell’energia termica incentivati al 17/5/2019

Province

BIOMASSE

POMPE DI CALORE

SOLARE TERMICO

GENERATORI A CONDENSAZIONE

Totale

AL

261

14

90

13

378

AT

420

10

143

17

590

BI

108

3

33

11

155

CN

1.343

29

326

47

1.745

NO

410

8

25

8

451

TO

1.359

55

423

30

1.867

VB

278

2

21

34

335

VC

228

6

33

8

275

Piemonte

4.407

127

1.094

168

5.796

Fonte: GSE – ATLAIMPIANTI, elaborazioni Arpa Piemonte


Nel 2017 risultavano in totale 2.872 impianti, quindi il numero è più che raddoppiato. Gli impianti di produzione di calore di gran lunga più numerosi risultano quelli a Biomasse (4.407), le province con il maggior numero di impianti sono quelle di Torino e di Cuneo.

Figura 7
Impianti per la produzione dell’energia termica incentivati al 17/5/2019

Reti di teleriscaldamento
Le reti di teleriscaldamento a maggio 2019 risultano invariate rispetto al 2017. Il totale energia termica erogata è di 2.855.834 MWh. La quota più consistente è a carico della provincia di Torino con 2.470.476 MWh.

Tabella 7
Reti di teleriscaldamento censite da GSE

Province

N° impianti

Energia Termica Erogata (MWh)

Energia Termica Immessa (MWh)

AL

4

56.896

64.885

AT

1

5.013

5.800

BI

3

35.060

39.361

CN

12

288.389

354.385

TO

19

2.470.476

2.943.632

Totale complessivo

39

2.855.834

3.408.063


Fonte: GSE - Atlaimpianti. Elaborazione Arpa Piemonte


IMPIANTI DI DIGESTIONE ANAEROBICA

A partire dal 2012 è stato effettuato il censimento degli impianti di digestione anaerobica presenti in Piemonte. L’ultimo aggiornamento si riferisce a dicembre 2016.
Gli impianti di digestione anaerobica individuati e georeferenziati sul territorio piemonteserisultano in totale 179, di cui 169 in esercizio e10 in costruzione, risultano inoltre presenti altri 3 progetti di impianti a biogas, che però non hanno ancora concluso il procedimento autorizzativo.  La potenza elettrica complessiva installata fino al 2017 è pari a 122 MWe.

Figura 5
Potenza elettrica complessiva installata - anni 2009-2016

Fonte: Arpa Piemonte

Tutti gli impianti sono stati aggiornati sul servizio webgis Arpa Piemonte - localizzazione impianti di digestione anaerobica presente sul geoportale Arpa. Il geoservizio è stato inoltre esposto attraverso protocolli WMS e WFS al fine di garantire l’accesso anche tramite altri client GIS (ArcGIS, QGis etc).

Figura 6
Localizzazione impianti biogas in Piemonte

Energia rinnovabile in Europa

Il rapporto 2017 dell’Agenzia europea per l’ambiente “L'Energia in Europa: la situazione attuale” fa il punto sull'energia rinnovabile in Europa. Il processo di transizione verso l’energia rinnovabile continua, anche se tale processo sembra aver perso un po' di ritmo negli ultimi due anni.

L'obiettivo comune dell'UE è di raggiungere una quota del 20% di energia rinnovabile nel consumo finale di energia entro il 2020.
I paesi europei consumano meno energia rispetto a 10 anni fa, perlopiù grazie a una maggiore efficienza energetica. L’Europa inoltre fa minore affidamento sui combustibili fossili grazie al risparmio energetico e a un’adozione più rapida del previsto delle energie rinnovabili. Nel decennio 2005-2015, la percentuale di rinnovabili rispetto al consumo energetico dell’UE è quasi raddoppiata, passando dal 9 % a quasi il 17 %. Alcuni settori e paesi sono all’avanguardia nell’uso dell’energia pulita. 
Nel maggio 2016 l’Associazione portoghese delle energie rinnovabili ha annunciato che il Portogallo ha soddisfatto il proprio fabbisogno energetico interamente grazie alle fonti rinnovabili per quattro giorni consecutivi e precisamente per 107 ore. Risultati come questo stanno diventando sempre più frequenti in tutta l’UE: vi sono giorni in cui la Danimarca riesce a generare oltre il 100 % del proprio fabbisogno energetico grazie alla sola energia eolica, con scorte sufficienti per  alimentare parti della Germania e della Svezia.

Le fonti rinnovabili costituiscono una quota in rapida crescita dell’energia utilizzata in Europa.
Nondimeno, la maggior parte dell’energia consumata nell’UE proviene ancora dai combustibili fossili (72,6% in termini di consumo interno lordo nel 2015), benché la loro quota nel mix energetico si stia costantemente riducendo.