stato
Torna su

TEMPERATURE



TEMPERATURA 2020



L'argomento Temperatura rientra negli Obiettivi dell'Agenda 2030 per Sviluppo Sostenibile in particolare nell'obiettivo 13: Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze.


L’analisi dell’andamento giornaliero annuale (Figura 1) mostra come l’anomalia termica positiva abbia caratterizzato buona parte dell‘annata; in particolare tra gennaio e metà marzo i giorni con temperatura inferiore alla norma sono stati pochi.
L’esame dell’andamento nei vari mesi dell’anno (Tabella 1) evidenzia come solo il mese di ottobre ha avuto una lieve anomalia termica negativa mentre dicembre è stato esattamente nella norma del periodo 1971-2000; tutti gli altri sono stati più caldi della norma e 5 su 10 sono risultati entro i primi 10 posti della rispettiva classifica mensile. Febbraio con +3.9°C ha avuto il maggiore scostamento positivo ed è risultato il più caldo nella rispettiva serie storica; da segnalare anche gennaio, aprile e novembre che hanno avuto un’anomalia compresa tra +2.5°C e +2.8°C.

Il mese più caldo è stato agosto con 19.9°C medi, mentre dicembre è risultato il mese più freddo dell’anno, con 1.3°C.

Figura 1
Temperatura massima giornaliera. Media della regione - anno 2020

Fonte: Arpa Piemonte

I valori sono riferiti ad un punto medio posto a 900 m di quota. La linea rossa rappresenta il valore massimo raggiunto nel periodo 1958-2020, la linea blu il minimo registrato nel periodo 1958-2020. Le aree rosse rappresentano i valori registrati nel 2020 sopra la media (linea nera continua) mentre le aree blu i valori del 2020 inferiori alla media. L’area in giallo rappresenta i valori di tutto il periodo che si trovano tra il 5° e il 95° percentile, Le linee tratteggiate rappresentano la deviazione standard. Come si evidenzia bene dal grafico, le aree rosse, che rappresentano i valori del 2020 sopra la media, interessano la maggior parte dell’anno.

Tabella 1
Temperature medie mensili in Piemonte nell’anno 2020

Temperatura media

Media (°C)

Anomalia (°C)

Posizione

Media in pianura (°C)

Gennaio 2020

3.0

+2.5

4° più caldo

3.5

Febbraio 2020

5.5

+3.9

1° più caldo

7.1

Marzo 2020

5.1

+0.5

30° più caldo

7.8

Aprile 2020

10.0

+2.5

6° più caldo

12.9

Maggio 2020

13.9

+1.8

12° più caldo

17.1

Giugno 2020

16.1

+0.4

25° più freddo

19.4

Luglio 2020

19.6

+0.9

20° più caldo

22.7

Agosto 2020

19.9

+1.7

10° più caldo

22.9

Settembre 2020

15.8

+1.4

14° più caldo

18.5

Ottobre 2020

9.4

-0.2

20° più freddo

11.6

Novembre 2020

7.0

+2.8

5° più caldo

8.0

Dicembre 2020

1.3

+0.0

27° più caldo

3.1

Anno 2020

10.6

+1.1

6° più caldo

12.9


Fonte: Arpa Piemonte


L’inverno 2019/2020
(Dicembre, Gennaio (J), Febbraio) in Piemonte ha avuto una temperatura media di 4.05°C con un’anomalia termica positiva di 3°C rispetto alla media del periodo 1971-2000 ed è risultato la stagione invernale più calda nella distribuzione storica degli ultimi 63 anni, pur superando di soli 0.01°C l’Inverno 2006/2007.

Tutti i 3 mesi dell’inverno hanno avuto una temperatura superiore alla norma e si sono piazzati nelle prime 4 posizioni delle rispettive distribuzioni storiche mensili; febbraio è risultato il mese più caldo dell’inverno e con la maggiore differenza di temperatura rispetto alla climatologia (+3.9°C);mentre gennaio è stato quello meno caldo, pur avendo avuto la stessa anomalia termica di dicembre.

Figura 2
Anomalia della temperatura media nell’inverno 2019/2020 rispetto alla media del periodo 1971-2000

Fonte: Arpa Piemonte



La primavera 2020 (Marzo, Aprile, Maggio) ha avuto una temperatura media di 9.7°C, con un’anomalia termica positiva di 1.6°C rispetto alla media del periodo 1971-2000, ed è risultata l’ottava stagione primaverile più calda nella distribuzione storica degli ultimi 63 anni.
Tutti i 3 mesi della primavera hanno avuto una temperatura superiore alla norma; lo scostamento è stato più marcato per aprile con +2.5°C e maggio con +1.8°C, risultato il mese più caldo della stagione, mentre marzo è stato il mese più freddo ed ha avuto l’anomalia termica più contenuta con +0.5°C.

Figura 3
Anomalia della temperatura media nella primavera 2020 in Piemonte rispetto alla media del periodo 1971-2000

Fonte: Arpa Piemonte



In Piemonte l’estate 2020 (Giugno (J), Luglio (J), Agosto) ha avuto una temperatura media di 18.6°C, con un’anomalia termica positiva di 1 °C rispetto alla media del periodo 1971-2000, ed è risultata la dodicesima stagione estiva più calda nella distribuzione storica degli ultimi 63 anni.

Tutti i 3 mesi dell’estate hanno avuto una temperatura superiore alla norma; lo scostamento è stato più marcato per luglio con +0.9°C e agosto con +1.7°C, risultato il mese più caldo della stagione, mentre giugno, che è stato il mese più freddo, ha avuto l’anomalia termica più contenuta con +0.4°C (Tabella 1) ed è risultato anche il mese di giugno più fresco del nuovo millennio.

Figura 4
Anomalia della temperatura media nell’estate 2020 rispetto alla media del periodo 1971-2000

Fonte: Arpa Piemonte


L’autunno 2020 (Settembre, Ottobre, Novembre) ha avuto una temperatura media di 10.7°C, con un’anomalia termica positiva di 1.3 °C rispetto alla media del periodo 1971-2000, ed è risultato la nona stagione autunnale più calda nella distribuzione storica degli ultimi 63 anni.
Novembre 2020 ha avuto lo scostamento positivo più marcato con +2.8°C, seguito da settembre 2020 con +1.4°C mentre ottobre 2020 ha registrato una lieve anomalia negativa di -0.2 °C.

Figura 5
Anomalia della temperatura media nell’autunno 2020 rispetto alla media del periodo 1971-2000

Fonte: Arpa Piemonte

ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE - ANNI 1958-2020

Vengono presentati di seguito alcuni dei risultati più interessanti ottenuti sia utilizzando i dati rilevati dalle stazioni meteorologiche di Arpa Piemonte sia le analisi oggettive del campo di temperatura ottenute applicando una tecnica di interpolazione statistica che consente di ricostruire dei campi su griglia regolare omogenei e confrontabili perché indipendenti dal numero di stazioni attive.

Se si considera l’andamento delle temperature massime negli ultimi 61 anni (figura 6) in Piemonte si osserva un trend positivo statisticamente significativo, più accentuato nel periodo dal 1991 al 2020 (0,58 °C/10 anni) rispetto all’intero periodo 1958 - 2020 (0,38 °C/10 anni). Quindi si può dire che le temperature massime sono aumentate di circa +2,4°C in 63 anni. Questo aumento sembra essere più accentuato nelle zone montane.

Figura 6
Valori medi annuali della temperatura massima - anni 1958-2020

Fonte: Arpa Piemonte

In blu è rappresentata la linea di tendenza riferita agli anni 1958-2020, in rosso la linea di tendenza riferita al periodo dal 1991 al 20209. Le aree in grigio e arancione rappresentano gli intervalli di confidenza della retta di regressione lineare (al 95%).


Anche le temperature minime hanno subito un aumento (figura 7), anche se di minore entità, circa 1,6°C in 63 anni. Non si evince una variazione di trend nei periodi più recenti,infatti nel periodo 1958-2020 si è osservato un trend di 0.25°C/10 anni mentre nel periodo 1991 - 2020 le temperature minime sono aumentate di 0,37 °C/10 anni.

Figura 7
Valori medi annuali della temperatura minima - anni 1958-2020

Fonte: Arpa Piemonte


In blu è rappresentata la linea di tendenza riferita agli anni 1958-2020, in rosso la linea di tendenza riferita al periodo dal 1991 al 2020. Le aree in grigio e arancione rappresentano gli intervalli di confidenza della retta di regressione lineare (al 95%).

Interessante è osservare come l’effetto dell’aumento della temperatura si rifletta sulla forma della distribuzione della temperatura stessa modificando così non solo il valore medio ma anche gli estremi (figura 8). Confrontando, ad esempio, la distribuzione della temperatura massima estiva del periodo 1991-2020 con quella del 1958-1990 si evidenzia un aumento della mediana e del 95° percentile di circa 1,2°C e del 99° percentile di circa 1,4°C.

Figura 8
Distribuzione dei valori di temperatura massima nel periodo estivo per le zone di pianura periodo 1958-1990 (blu) e 1991-2020 (rosso)

                                                                                           Fonte: Arpa Piemonte

                                            Le linee verticali rappresentano i percentili (50°, 95° e 99°) delle due distribuzioni.


A conclusione del decennio 2010 – 2020 si può dire che è stato il decennio più caldo della serie osservata.
Analizzando anche le temperature medie dei diversi decenni a partire da quello iniziato nel 1960 - si nota una progressione delle temperature medie sulla regione decennio per decennio.

Tabella 2
Temperature medie in Piemonte per ciascun decennio a partire dagli anni ‘60

Decennio

Temperatura media (°C)

2011-2020

10.3

2001-2010

9.9

1991-2000

9.4

1981-1990

9.0

1971-1980

8.7

1961-1970

8.7


Fonte: Arpa Piemonte

contenuti correlati


Consulta i rapporti climatici annuali e i rapporti di analisi climatica sul portale di rischi naturali.

Consulta le serie storiche degli indicatori ambientali in relazione alle Temperature medie e alle Anomalie delle temperature estreme